Ambiente

ACQUE AMBIENTI LAVORO BONIFICA SUOLI AMIANTO EMISSIONI ATMOSFERA PERCOLATI DISCARICA RIFIUTI

Acque

Acque ad uso natatorio
Piscine - Il Laboratorio effettua analisi relative agli aspetti igienico-sanitari riguardanti la costruzione, manutenzione e vigilanza delle piscine ad uso natatorio tramite l' applicazione dei principi dell'HACCP a seconda della diversa tipologia di acqua. 
- Acqua di approvvigionamento: controlli di potabilità nel rispetto del D.Lgs.31/2001 
- Acqua di immissione in vasca ed acqua contenuta in vasca:
a) analisi fisiche: temperatura, pH cloro, torbidità, solidi grossolani, solidi sospesi;
b) analisi chimiche: cloro attivo e combinato, acido isocianurico, sostanze organiche nitrati, flocculanti;
c) analisi microbiologiche: Escherichia coli, Enterococchi, Staphylococcus, Pseudomonas aeruginisa

Acque interne e marine
a) Analisi chimiche e chimico-fisiche: pH,colorazione, trasparenza, ossigeno disciolto, oli minerali,sostanze tensioattive,fenoli.
b) Analisi microbiologichelogiche; Coliformi totali, Coliformi fecali, Streptococchi fecali, Salmonella, Enterovirus.

Acque potabili
Acque destinate al Consumo Umano - Regolate dal D.Lgs n.31 del 2001 (e successive modificazioni ed integrazioni) in base al quale le acque destinate a consumo umano (acque per la preparazione di cibi e bevande, o per altri usi domestici siano esse fornite da una rete di distribuzione, mediante cisterne, in bottiglie o contenitori) vengono analizzate al fine di proteggere la salute umana dagli effetti negativi derivanti dalla contaminazione delle stesse garantendone la salubrità e la pulizia.
In accordo a tale decreto che prevede controlli di routine e controlli di verifica, il Laboratorio effettua:
a) analisi microbiologiche: Escherichia coli, Enterococchi, Pseudomonas aeruginosa,conteggio delle colonie a 22°C e a 37°C, coliformi totali e coliformi fecali.
b) analisi chimiche: achrilammide, antimonio, arsenico, benzene, benzo(a)pirene,boro, bromato, cadmio, cromo, rame, cianuro, 1,2 dicloroetano, epicloridrina floruro, piombo, mercurio, nichel, nitrati, nitriti, antiparassitari, IPA, tetracloroetilene, tricloroetilene, trialometani, cloruro di vinile, clorito, vanadio, conducibilità elettrica specifica.

Acque reflue
Disciplinate dal D.lgs n. 152/2006 (e successive modificazioni) in base al quale vengono classificate in: 
- acque reflue domestiche: provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi e derivanti prevalentemente dal metabolismo umano e da attività domestiche; 
- acque reflue industriali: scaricate da edifici in cui si svolgono attività commerciali o industriali; 
- acque reflue urbane: acque reflue domestiche o il miscuglio di acque reflue civili, industriali ovvero meteoriche di dilavamento.
Le acque reflue possono essere immesse in :
a) acque superficiali ed in fognatura per le quali sono previste le seguenti analisi: pH, temperatura, colore, odore, materiali grossolani, solidi sospesi, BOD5, COD, metalli, cianuri, cloro attivo, solfuri, solfiti, solfati, cloruri, fluoruri, fosforo totale, azoto ammoniacale, azoto nitrico, azoto nitroso, grassi e oli animali e vegetali, idrocarburi totali, fenoli, aldeidi, solventi organici aromatici e azotati, tensioattivi totali,pesticidi fosforati e totali, Escherichia coli, saggi di tossicità;
b) suolo per le quali sono previste: pH, SAR, materiali grossolani, solidi sospesi, BOD5, COD, azoto e fosforo totale, tensioattivi, metalli, solfuri, solfiti, solfati, cloro attivo, cloruri, fluoruri, fenoli e aldeidi totali, solventi organici aromatici e azotati totali, Eschirichia coli, saggi di tossicità

Acque Superficiali
Secondo il D.Lgs n.152 del 2006 (e successive modifiche) per acque superficiali si intendono: 
- acque interne; 
- laghi ed invasi artificiali; 
- acque marino costiere; 
- acque di transizione;
Per la definizione del loro stato di qualità è necessario monitorare:
fitoplancton, flora acquatica, fauna ittica, elementi idromorfologici e chimico-fisici a sostegno di quelli biologici, inquinanti organici ed inorganici, IPA, idrocarburi alifatici clorurati, aromatici e aromatici clorurati, nitroaromatici clorurati, prodotti fitosanitari e biocidi, composti organici semivolatili, organometalli, alofenoli, aniline e derivati,
Per quanto riguarda i laghi, il Centro Analisi CAIM srl è in grado di determinarne l'IBE (Indice Biotico Esteso) e lo stato ecologico , 
- acque sotterranee per le quali vegono effettuati il prelievo per l' esecuzione delle analisi chimiche e microbiologiche attravaerso appositi pozzi (piezometri ) che consentono di raggiungere le diverse falde in successione di profondità al fine di verificare l' eventuale percolazione degli inquinanti dalla superficie, come previsto dalla normativa vigente (Decreto Ministeriale 471 del 25/10/1999 e successive integrazioni e ai sensi delle varie procedure regionali/provinciali in vigore, o ai sensi della Parte Quarta " Norme in materia di gestione dei rifiuti e di bonifica dei siti contaminati " e del D.L.gs 03 aprile 2006 n. 152 per la determinazione del rischio chimico e microbiologico.

LEGIONELLA
La legionella è un batterio gram-negativo aerobio che si sviluppa in ambienti acquatici naturali, artificiali e nel suolo: la trasmissione dell' infezione (legionellosi) all' uomo avviene tramite inalazione di batteri sospesi in goccioline d' acqua e di polvere.
Viene analizzato secondo le linee guida poste dall' Accordo del 13 gennaio 2005, ai sensi del D.Lgs n. 281 del 28 agosto 1997, il quale mette in risalto una procedura di controllo e prevenzione del rischio da esposizione a legionella.
Di conseguenza tutti i gestori di strutture recettive dovrebbero garantire adeguate misure di prevenzione e controllo.
Sono sottoposti quindi a campionamenti: 
- impianti di condizionamento reti di ricircolo acqua calda negli impianti idrico-sanitari, serbatoi di accumulo, bollitori, soffioni della doccia, terminali di distribuzione, docce di decontaminazione, stazioni di lavaggio occhi, vasche per idromassaggio e piscine, bagni turchi e aree adibite a sauna,umidificatori a pacco bagnato, impianti di irrigazione di giardini, fontane ornamentali, specialmente se collocate in ambiente interno, torri di raffreddamento /condensatori evaporativi
.

< torna indietro